NOTIZIE 2012

LEGA NAZIONALE CONTRO LA PREDAZIONE DI ORGANI

E LA MORTE A CUORE BATTENTE

24121 BERGAMO Pass. Canonici Lateranensi, 22

Tel. 035-219255 - Telefax 035-235660

lega.nazionale@antipredazione.org

www.antipredazione.org

 

COMUNICATO STAMPA

ANNO XXVIII – n. 11

14 Giugno 2012

 

CHI É CONTRO I TRAPIANTI NON DONA SANGUE

(14.6.2012 Giornata Mondiale del donatore di sangue)

 

Il marketing dell'O.M.S. ha trasformato il “rosso sangue” nella virtuale goccia di miriadi di colori per allontanare la nostra mente dal “rosso sanguigno” di guerre, trapianti, ferite e malattie, evocazioni cruente e dolorose.

 

Sempre più l'Italia si piega ai diktat delle centrali di potere internazionali su come indottrinare i cittadini per renderli tutti fornitori di sangue, organi e tessuti, nella leggerezza della non conoscenza, nonostante la C.R.I. abbia dichiarato “Per quanto riguarda il nostro paese, il traguardo delle donazioni volontarie e gratuite (di sangue) è già stato raggiunto...”.

 

Lo sa il donatore che il suo sangue serve principalmente ai trapianti di organi? Lo sa che gli organi sono prelevati da persona che ha perso la coscienza e d'autorità dichiarata morta cerebrale? Che un trapianto di fegato “beve” circa 80 sacche di sangue mediamente di 450 millilitri ciascuna? Che ogni sacca corrisponde a circa il 10% del sangue totale di una persona?

 

Lo sa il donatore che il sangue dato gratuitamente sviluppa un gigantesco indotto alimentato da logiche di profitto, al di là dei cospicui finanziamenti pubblici? Sa che molto di quel sangue non usato, va alle multinazionali farmaceutiche?

 

Lo sa il donatore quante sono le associazioni diffuse sul territorio per promuovere il prelievo di sangue? Decine, tutte private ed accreditate. Le più note Avis con oltre 3.000 sedi, Frates, Fidas e la Croce Rossa che con Decreto sta per essere privatizzata.

 

Lo sa il donatore che il proselitismo per catturare i giovani percorre vie sleali? Balli in maschera a tema Dracula, manifesti con lo slogan “VADO PAZZO PER IL SANGUE, sesso, droga e Rock n roll”. Trapiantopoli on-line per bambini, tipo Monopoli, dove si vendono ed acquistano sacche di sangue mercificando l'essenza vitale. Pubblicità Progresso e CNS premiano i giovani con iPad3, iPhone4, iPod touch per la realizzazione di corti, rap o brani musicali... pro donazione sangue.


Lo sa il donatore che in certi licei, certe associazioni sono entrate ad emungere sangue ai ragazzi nei locali delle scuole (illegale), e che certi presidi riconoscono crediti formativi a chi dona? Forma di pagamento/ricompensa/vantaggio personale.

 

La chiamano “educazione alla salute” e gli educatori così si esprimono: “...la scuola come sede preminente per avvicinare soggetti in giovane età e quindi più idonea ad un'immediata attività di donazione... prima che altri tipi di timori intervengano... come accade in età più matura”.

 

Lo sa il donatore che esiste il CNS Centro Nazionale Sangue, parallelo al CNT Centro Nazionale Trapianti, due entità che vanno in simbiosi perché senza sangue finirebbero i trapianti?

 

Il cittadino deve sapere che il Consiglio D'Europa ha emesso la Raccomandazione n. 88 per la salute dei donatori e dei riceventi, invitando le ASL ad un “sistema di indennizzo per le complicazioni direttamente o indirettamente collegate al prelievo di sangue”; che esiste il Gruppo di Ricerca internazionale sulle complicazioni collegate alla donazione del sangue, che ha classificato in tabelle i potenziali danni da prelievo, da lievi a gravi. In Italia si parla solo dei danni al ricevente, perché? Eppure esiste una legge che prevede indennizzi anche per i danni ai donatori.

 

L'OMS definisce i donatori di sangue eroi, ma “Eroe è chi immola la propria vita per dar seguito ad una sua idea”: ammesso che sia una sua idea, il donatore di sangue è disposto a morire?

 

17/06/2012


home page

pagina delle notizie

pagina delle notizie 2011