NOTIZIE 2012

LEGA NAZIONALE CONTRO LA PREDAZIONE DI ORGANI

E LA MORTE A CUORE BATTENTE

24121 BERGAMO Pass. Canonici Lateranensi, 22

Tel. 035-219255 - Telefax 035-235660

lega.nazionale@antipredazione.org

www.antipredazione.org

 

COMUNICATO STAMPA

ANNO XXVIII – n. 17

1° Settembre 2012

DIFFONDIAMO DICHIARAZIONI AUTOGRAFE D'OPPOSIZIONE ALL'ESPIANTO

DI ORGANI, TESSUTI E CELLULE

Il cittadino attento sa che la dichiarazione di cosiddetta "morte cerebrale", sentenziata mentre il corpo è visibilmente vivo, è un'invenzione per sviluppare espianti-trapianti, garantendo a medici e chirurghi l'omicidio impunito.

 

Sa quindi che l'espianto di cuore e organi vitali si pratica su persone che hanno perso la coscienza, ma sono vive: cuore autonomamente battente, circolazione in tutti i distretti del corpo, respiro aiutato con la ventilazione, somministrazione di farmaci paralizzanti per non disturbare il chirurgo.

 

Comincia a sapere che per reni e fegato, causa la crescente richiesta, si è sviluppata l'illegale pratica di preparare immediatamente all'espianto coloro che hanno una crisi cardiaca e che sono giudicati superficialmente "senza speranza" (in base alla classe sociale e all'età). Il corpo, entro 2-5 minuti, viene messo in circolazione extracorporea per ossigenare gli organi da espiantare, escludendo il cervello, in attesa che scattino i 20 minuti di arresto cardiaco, non contrastato, per la dichiarazione di "morte cardiaca" e della firma illegale di familiari ingannati ai quali viene detto "donazione a cuore fermo" (sic). Ma la preparazione è cominciata illegalmente a cervello vivo, prima di sapere se la persona è donatrice o oppositrice. Grave contrasto con la L. 91 del '99.

 

Sta diffondendosi la cosiddetta donazione da viventi sani, di un rene (dal 1967), parte di fegato (dal 1999), di midollo osseo e sangue cordonale nonché, prossimamente al voto parlamentare, di parte di polmone, di intestino e di pancreas. Richiesta che colpisce principalmente le donne, ricattate per figli e mariti.

 

Non si salvano neppur i morti veri, in arresto cardio-circolatorio e respiratorio costatato per ore. Da costoro prelevano tessuti (cornee, ossa, valvole cardiache, tendini, vasi sanguigni ecc.) che vengono stoccati nelle numerose biobanche italiane ed europee per il commercio globale.

 

DIFENDIAMOCI DA QUESTI ORRORI!

 

LA LEGGE 91 DEL 1° Aprile 99 prevede il diritto di opposizione. L'art. 5 stabilisce che il ministro della Salute emetta un decreto attuativo per la manifestazione di volontà, sono passati 13 anni ma nessuno lo vuole emanare, nonostante le diffide. Quindi siamo ancora in DISPOSIZIONI TRANSITORIE art. 23 che recita: "...è consentito procedere al prelievo di organi e di tessuti... salvo che il soggetto abbia esplicitamente negato il proprio assenso". Per chi non si è espresso vale l'opposizione scritta del coniuge, dei figli maggiorenni e dei genitori presentata entro 6 ore.

 

Per questo la Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi e la Morte a Cuore Battente

diffonde la CARTA-VITA/Dichiarazione autografa d'opposizione all'espianto d'organi, tessuti e cellule da unire alla Carta d'identità, che esprime una volontà personale.

 

Promuoviamo tale documento di autodifesa, secondo legge, che ciascun cittadino attento dovrebbe possedere. Eccezionalmente, per chi vuole sostenere l'associazione e contrastare la propaganda governativa, le nuove iscrizioni, se fatte entro il 30 settembre 2012, avranno valore fino al 31 dicembre 2013 con i relativi benefici.

 

Ai soci garantiamo la CARTA-VITA/Dichiarazione autografa d'opposizione, un'assicurazione di 15.500 € in caso di coma da infortunio per le spese di cura e difesa, aggiornamenti legislativi, scientifici/filosofici/culturali, attività organizzativa di tutela e di lotta come segue.

 

ATTIVITA' ORGANIZZATIVA E DI TUTELA

  1. Sede - Consultorio – Centro documentazione aperti tutti i giorni feriali: 9-13 e 16-20, sabato mattina.

  2. Comitato medico-scientifico - Comitato etico-culturale -Comitato giovani.

  3. Comitati provinciali per iniziative locali spontanee.

  4. Rapporti internazionali con intellettuali, scienziati e medici che si oppongono al concetto di "morte cerebrale".

  5. Ricerca culturale, legislativa e scientifica.

  6. Reperimento e traduzione di documentazione scientifica internazionale.

  7. Emeroteca tematica e dossier informativi mirati.

  8. Gazzetta Ufficiale verifica settimanale e delle nuove leggi in materia e archivio

  9. Esame, critica ed audizioni parlamentari sulle Proposte di legge.

  10. Conferenze promosse dai soci, dai comitati locali e/o dai gruppi culturali.

  11. Comunicati Stampa a quotidiani, radio, televisioni, periodici, soci, simpatizzanti, associazioni e Parlamento.

  12. Interviste e dichiarazioni rilasciate ai giornalisti.

  13. Rettifiche ai giornali che diffondono malainformazione e usano i fatti di cronaca per promuovere la donazione.

  14. Esposti alla Commissione di Vigilanza RAI per la censura in atto.

  15. Esposti alla Magistratura per abusi ed illegalità negli ospedali.

  16. Procedimenti legali in corso: R. Barlabà, P. Tarantino, Osp. S. Donato di Arezzo, Avis Roma e Avis Nazionale...

  17. Diffide alle Istituzioni per l'illegittimità di azioni od omissioni in riferimento alla Legge 91/99.

  18. Ricorso al Tar avverso il silenzio del Ministero della Salute con riferimento al decreto attuativo art.5 della L.91/99.

  19. Sostegno a neurologi, rianimatori e medici legali che rifiutano di redigere la dichiarazione di "morte cerebrale".

  20. Sostegno alle famiglie che, dietro illegale richiesta dei medici, hanno firmato per l'espianto dei propri cari.

  21. Lettere ai presidi e volantinaggio agli studenti sottoposti alla propaganda trapiantistica e al prelievo di sangue.

  22. Consulti telefonici d'emergenza sui diritti della persona in rianimazione.

  23. Consulenze sanitarie per malati in coma sottoposti a trattamento di sostegno alla vita.

  24. Assistenza legale e perizie medico-legali per i familiari che denunciano abusi ed illegalità.

  25. Informazione di base: volantinaggi del foglio "azzurro" nei punti di ritrovo, ambienti di lavoro e luoghi pubblici.

  26. Informazione di base per stranieri: volantino "azzurro" in inglese, francese, tedesco, spagnolo, giapponese.

  27. Sito internet www.antipredazione.org: leggi, analisi, documenti, articoli, comunicati stampa (anche inglese), video.

  28. Servizio di posta elettronica: corrispondenza con soci e cittadini che chiedono chiarimenti ed aiuto immediati.

  29. Gratis per i minori la "dichiarazione autografa" d'opposizione, invio solo via e-mail.

  30. Quote associative: Socio Effettivo € 70,00 - Socio sostenitore € 100,00 – Contributi liberi

  31. Non socio solo Carta-Vita € 20,00

  32. Aiutaci, effettua un versamento tramite:

  • Conto Corrente Postale 18066241 intestato a Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi;

  • Bonifico Bancario IBAN: IT35 S076 0111 1000 0001 8066 241 presso il Banco Posta;

  • Assegno bancario non trasferibile.

Per velocizzare trasmettere nota del versamento alla sede, via e-mail o via fax 035-235660.

Iscrivi i tuoi familiari, avrai aiutato loro e noi.

Invitiamo caldamente ad inoltrare questa comunicazione almeno a 10 persone, servirà anche ad informarle e a contrastare l'ingannevole Pubblicità progresso.

 

Consiglio Direttivo

Presidente - Nerina Negrello

Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi

www.antipredazione.org

 

06/09/2012


home page

pagina delle notizie

pagina delle notizie 2011