NOTIZIE 2013

LEGA NAZIONALE CONTRO LA PREDAZIONE DI ORGANI
E LA MORTE A CUORE BATTENTE
24121 BERGAMO Pass. Canonici Lateranensi, 22
Tel. 035-219255 - Telefax 035-235660
lega.nazionale@antipredazione.org
www.antipredazione.org
nata nel 1985

COMUNICATO STAMPA
ANNO XXIX – n. 3
14 Febbraio 2013

IO NON VADO A VOTARE, NON DELEGO
PREDATORI, ESPIANTATORI, TRAPIANTISTI, AGUZZINI E TRUFFATORI

 

Come mai gli italiani non hanno immediatamente capito e contrastato il piano affaristico criminale dei superpoteri dell'industria della chirurgia sostitutiva al primo affioramento di cannibalismo e di riduzione dell'uomo a cavia, merce, organi di ricambio?

 

Bastava schiacciare come degli scarafaggi con forza e volontà i primi crani corrotti che con estremo disprezzo del popolo hanno introdotto, passo dopo passo, la macellazione umana.

 

Sotto la falsificazione del "salviamo le vite" crimini efferati si sono moltiplicati sotto i nostri occhi: Governi e Chiesa collusi e funzionali alla scienza S.p.A, tecnocrazia che governa il mondo.

Il 20 agosto 1967 il Prof. Gerhard veniva impiccato a Norimberga per delitti contro l'umanità: aveva usato le ossa degli ebrei senza autorizzazione; quattro mesi dopo Christian Barnard effettuava il "primo" espianto, per trapianto, di un cuore vivo da una giovane donna, il mondo plaudì e subito esplose il mercato istituzionale dei ricambi d'organo: miniera il popolo.

Hanno cominciato succhiando sangue, poi preteso i reni, e passo dopo passo tutti gli organi, tessuti e cellule, espropriati da persone che hanno perso la coscienza per incidente o malattia. Scandaloso e ricattatorio il prelievo da viventi sani, in genere donne, private di organi doppi o parte di organo; raccapricciante l'accumulo di cornee e "tessuti" nelle biobanche; sconvolgente la Proposta di legge per tenere vivi i cosiddetti "morti cerebrali" per esercitazioni chirurgiche, chimiche e radiologiche.

Un nuovo illecito mercato è stato aperto con Decreto 10 ottobre 2012 (Governo Monti) che tratta di "Modalità per l'esportazione e l'importazione di tessuti, cellule e cellule riproduttive umane (gameti ed embrioni) destinati ad applicazioni sull'uomo" che vengono prelevati da persone falsamente definite "cadaveri" o da viventi sani a scopo di trapianto.


É lecito, quindi, dubitare che si rispetti il veto del prelievo delle gonadi e dell'encefalo.

I funzionari dell'orrore sono tanti, tutti stipendiati, per lo più dipendenti dello Stato e delle multinazionali: applicano le istruzioni per banalità esecutiva e forse non si rendono conto di quel che fanno perché privi di codici morali.

 

Sono espressione della società dell'obbedienza governata dal sistema totalitario occulto dell'iper borghesia trasnazionale, nell'ideologia del profitto.

"La borghesia ha sacrificato (immolato, proprio, all'idolo del profitto) più vite umane di quante ne immolarono Aztechi, Toltechi, Incas, Maya, Indios nelle loro ecatombi umane per propiziarsi gli dei".

 

Il sommo Guido Ceronetti procede: "Allorché consentono all'espianto d'organi di un figlio, le famiglie lo sacrificano, non so quanto consapevolmente, in un rito convulso di macelleria chirurgica" e aggiunge "Quando uccidono, macellai siamo tutti".

Perché continuare ad andare a votare degli infami: quelli che hanno imposto la legge della "morte cerebrale", quelli che macellano i nostri corpi caldi e pulsanti, quelli che ingannano il popolo per ottenere firme di donazione, e quelli che, "facce nuove"!?! (Grillo) idealizzano un pianeta perfetto dove "La donazione di organi, in caso di morte (cerebrale), e del proprio sangue è un dovere a cui nessuno si sottrae".

 

Orrore! Se macelleria deve essere che sia senza il nostro consenso.

Il patto sociale è saltato. Siamo in lotta. Autogestione. Io non andrò a votare.


Nerina Negrello
Presidente

 

15/02/2013


home page

pagina delle notizie

pagina delle notizie 2012