NOTIZIE 2016 

 

Aria di golpe in Venezuela e il Presidente Maduro chiama a raccolta il popolo.

 

di Luis Matute-Caracas

 

Il primo settembre le strade di Caracas si sono riempite di gente: l'est della città vestito di bianco con le forze mobilitate dall’oligarchia di destra, mentre il centro era rosso chavista.

 

Dal primo mattino si era svolta la marcia della "presa di Caracas" convocata dal MUD ("Mesa de Unidad Democratica"), forza oppositrice del Governo del Presidente Costituzionale Nicolas Maduro, che da parte sua ha prontamente reagito mobilitando il popolo perché mostrasse la sua presenza nell'Avenida Bolivar della capitale.

 

La MUD ha invitato i suoi simpatizzanti a marciare nell'est della città, anche se pretendevano d’entrare nel centro della capitale, i confini erano, però, strettamente sorvegliati dalla Guardia Nazionale Bolivariana.

 

La manifestazione era stata indetta per fare pressione sul Consiglio Nazionale Elettorale e chiedere un referendum revocatorio contro il Presidente.

 

Da parte loro, i sostenitori del Governo si sono riuniti in difesa della pace e per continuare l'appoggio alla “Rivoluzione Bolivariana”.

 

Qualche giorno fa qualche deputato dell'opposizione suggeriva di destabilizzare la Nazione con atti di violenza (il Presidente Maduro ha accusato gli Stati Uniti di dare appoggio ai rivoltosi ndr) e nel corso della manifestazione dell'opposizione vi sono stati scontri fra i giovani della destra che lanciavano bottiglie, bombe molotov e pietre contro la Guardia Nazionale e la polizia bolivariana.

 

Secondo fonti locali televisive, tra i dimostranti ci sarebbero stati anche quaranta detenuti, specificando che gli aggressori erano tutti tra gli oppositori di destra.

 

Nel suo discorso, il Presidente Maduro ha detto di voler togliere l’immunità ai deputati coinvolti, mentre la MUD ha chiesto un’azione più energica contro il legittimo Presidente e si è ripromessa di organizzare altre manifestazioni di piazza.

 

03/09/2016


home page

pagina delle notizie

pagina delle notizie 2015

pagina delle notizie 2014